LXI. Corrispondenza

Il francese mi aiuta con la memoria. Meglio delle vitamine che il mio spin-off – provocato – mi consiglia in LIX. Sarà l’allenamento continuo allo switch linguistico, il dovermi sintonizzare sul canale giusto per essere capita, sarà che leggere comunque aiuta, fatto sta che ci sono guizzi buoni anche nella mia testa intasata.Per esempio. Scopro…

Continua a leggere LXI. Corrispondenza

LX. Numero tredici

La maglia te l’ho presa grande, almeno lo pensavo. Perché vista così mi sa che ti va giusta. È nera a maniche lunghe con il colletto bianco. La squadra si nota appena, discreta ed elegante. La regia mi suggerisce che tu tifi Sudafrica, ma gli All Blacks più che una squadra di rugby sono un…

Continua a leggere LX. Numero tredici

LIX. Gioco in doppio

Il mio spin-off latita. Da un po’. Mi manca il suo graffio sul diario, la battuta che mi ribalta il quotidiano.La chiamo. La comunicazione parte in rincorsa, suona, non risponde, risponde, non sente, richiamo, è occupato. Riprovo. Suona, ma sento che chiama dall’altra parte. Risponde? Rispondo? E dove rispondo? Che magia vera un telefono dove…

Continua a leggere LIX. Gioco in doppio

LVIII. Tentativi di torte

C’era una volta un forno. Di quelli gentili, premurosi, con cui è un attimo fare amicizia. Bianco quel tanto che basta per non passare inosservato in mezzo agli altri elettrodomestici di famiglia. Ci dice l’ora e ci permette di impostare il tempo di accensione e di cottura. E scalda che è un piacere. Ce la…

Continua a leggere LVIII. Tentativi di torte

LVII. Ti prometto

Stiamo facendo proseliti. La passeggiata di oggi conta un elemento in più. I centauri scalpitano, il minicane non sta più nei quattro peli, io arrivo dalla spesa trafelata. Lei è puntualissima. Aspetto di vederla da non so più quanto. I baci e gli abbracci li dobbiamo ancora rimandare e la doppia maschera impedisce un completo…

Continua a leggere LVII. Ti prometto

LV. Rintocchi

Niente di nuovo sotto il sole. Ma almeno quello oggi c’è. Ci stiamo assestando sui ritmi senza scuola e l’equilibrio sembra quasi raggiunto. Sveglia libera, il marito che corre perché è tardi ma si crogiola mezz’ora in più anche lui. La colazione è a base di fumetti o libri vari. La figlia potrebbe arrivare al…

Continua a leggere LV. Rintocchi

LIV. Gira che ti rigira

‘Fuori tutti in due minuti!’ Ha smesso di piovere e prima che il cielo cambi di nuovo idea un’ora d’aria non ce la leva nessuno. Qui al nord è così, per un capriccio del meteo ti puoi trovare in maglietta o in mezzo a un pantano. Meglio approfittare della distrazione verso il bello, quando c’è.Usciamo…

Continua a leggere LIV. Gira che ti rigira

LIII. Teobromina

Notte di fuoco nel coprifuoco. Non un’anima in strada, quattro in ansia in casa per la quinta. Mini e golosa. Capitiamo in un’altra avventura familiare al limite del giorno, nella nostra convivenza scanzonata che tende al paradosso a volte.Stamattina, tra occhiaie grigiastre e impasto di sonno a singhiozzo, la racconto e ne sorrido. Ma il…

Continua a leggere LIII. Teobromina

LII. Percorso avventura

‘Chi viene con me a fare due passi?’I figli mugugnano dietro al libro di turno, in vacanza si tende all’inerzia. Il marito finge un’improvvisa sordità, mentre sega a mano un legno a destinazione ignota. Il minicane si è messo il guinzaglio da solo e ha preso le chiavi. Finisce che altri coinquilini seguono le sue…

Continua a leggere LII. Percorso avventura